Angelico Gomme:
Contattaci subito per una foratura ai pneumatici. Pronto intervento per la riparazione della gomme bucate in tutta Roma centro.

Forature ai pneumatici

Stavi guidando la tua auto senza troppi pensieri eppure, ecco che una gomma si fora e ti costringe a fermarti. In questi casi come dovresti comportarti? Nelle prossime righe di questo articolo cercheremo di dare una risposta, quindi mettiti comodo e leggi con attenzione quello che stiamo per dirti, perché potrebbe tornarti utile quando meno te lo aspetti.

Prevenzione e sicurezza dei pneumatici

Innanzitutto bisogna dire che la foratura ai pneumatici è causata, in certi casi, anche dall’usura della gomma. Ecco perché la primissima cosa da fare è prevenire questi incidenti e, assicurarti che la tua auto sia nelle migliori condizioni.
Ricorda che le gomme sono l’unico punto di contatto fra la tua auto e la strada, quindi sono un elemento fondamentale per la sicurezza, e dovresti sempre farle controllare da degli esperti. Per esempio se sei nella zona di Roma, l’officina Angelico Gomme ha un’esperienza ventennale in questo settore e può sicuramente aiutarti.
A volte capita però che anche tutta la prevenzione del mondo non sia sufficiente e, magari per un chiodo raccolto in strada, ti trovi con una ruota a terra a seguito della foratura ai pneumatici. Che cosa fare in questo caso?

Riparazione Gomme Bucate

Innanzitutto doversi evitare assolutamente di guidare con una ruota sgonfia, sia perché potresti danneggiare il pneumatico e il cerchio ma, soprattutto, perché metti a repentaglio la tua sicurezza. Guidare con una gomma sgonfia è molto pericoloso, quindi accosta e fermati in un luogo sicuro.
A questo punto potresti trovarti in 2 situazioni: potresti avere la ruota di scorta nel tuo bagagliaio (il classico ruotino), oppure potresti avere un kit per il gonfiaggio d’emergenza soprattutto se hai un’auto GPL o metano).

Come sostituire una ruota forata

Se dovessi ritrovarti a sostituire il pneumatico forato con la ruota di scorta, devi innanzitutto assicurarti che l’auto sia in piano, con la marcia inserita e il freno a mano tirato. Questo è molto importante per evitare che l’auto possa “scapparti”, soprattutto quando dovrai sollevarla.
Ora che ti sei accertato di questo e, prima di sollevare l’auto, inizia ad allentare i bulloni che fissano la ruota. Mi raccomando allenta solo i bulloni e non svitarli completamente.
L’allentamento è, nella maggior parte dei casi, il passaggio più difficile visto che potrebbe essere richiesta una notevole forza. In ogni caso, se non dovessi riuscire a fare abbastanza
forza, puoi aiutarti con un tubo da infilare nell’impugnatura in modo da fare più forza, oppure se non hai nulla per sfruttare l’effetto leva, puoi sempre fare forza con il piede.

A questo punto è arrivato il momento di sollevare l’auto da terra e, per farlo devi posizionare il cric sotto all’auto.

Durante questo passaggio fai però attenzione alla posizione del cric:
evita assolutamente la carrozzeria dell’auto e posizionalo nel punto consigliato dalla casa madre (dovrebbe essere indicato nel manuale d’uso).
Una volta posizionato sarà molto facile sollevare l’auto, quindi, appena la ruota sarà completamente sollevata da terra dovrai svitare completamente i bulloni. Nel fare questa azione ricorda di procedere a croce, quindi svita un bullone e procedi con il bullone opposto.
Ora non ti resta che rimuovere la ruota forata e inserire quella di scorta, anche qui però fai attenzione ad un piccolo dettaglio. Infatti, la ruota di scorta dovrebbe avere un piccolo foro vicino a quelli usati per i bulloni, in questo forò dovrà inserirsi la piccola appendice che dovresti notare nel mozzo dell’auto. Si tratta di un’accortezza delle case automobilistiche per fare in modo che la ruota venga montata nella posizione giusta.

Siamo quasi arrivati alla fine, visto che rimane solo da avvitare i bulloni in maniera progressiva e a croce. Significa che dovrai stringere un bullone, senza serrarlo, e poi stringere l’esatto opposto. Una volta stretti tutti e 4 serra gli stessi bulloni sempre con lo schema a croce.
Questo serve per assicurarti che la ruota aderisca bene al mozzo e non sia storta. In ogni caso adesso che la tua ruota di scorta è montata dovresti recarti quanto prima in un’officina specializzata, come ad esempio l’officina Angelico Gomme di Roma con un’esperienza ventennale.

Gonfiare una ruota forata con il kit di gonfiaggio d’emergenza

Se invece del ruotino hai solo una bomboletta spray allora è tutto più semplice, ricorda però che questi sistemi di gonfiaggio d’emergenza funzionano solo con piccoli fori.
In ogni caso dovresti innanzitutto collegare la bomboletta al compressore, avvitare quindi il tubo della bomboletta alla valvola della ruota e collegare l’alimentazione all’accendisigari.

A questo punto è sufficiente azionare il compressore e aspettare circa 10 minuti per vedere il pneumatico rigonfiarsi. Ovviamente stiamo parlando di un gonfiaggio di emergenza che ha all’incirca 10 Km di autonomia e, dovresti fare attenzione a non superare mai gli 80 chilometri orari.
Ecco perché la prima cosa da fare è portare l’auto da un gommista che possa riparare il foro.

Contattaci subito, per te un preventivo gratuito, esperienza e preparazione nell’assistenza ai pneumatici forati a Roma. Se sei a Roma centro effettuiamo anche il pronto intervento per la riparazione delle tue gomme bucate.

Hai dei dubbi?

Contattaci ora per qualsiasi dubbio o per un preventivo gratuito!

Copyright © 2018 Gommista Roma

 
 
CHIAMA SUBITO 0686767105
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

0686767105